Politica distributiva e E-commerce nel sistema moda

Politica distributiva e E-commerce nel sistema moda

In uno scenario postindustriale come quello attuale, dove i comportamenti di consumo cambiano continuamente in modo repentino e totale, accorciare le distanze rispetto al luogo di consumo non è diventata solo un’esigenza ma un imperativo al quale le aziende sono chiamate a rispondere mettendo in atto strategie di medio-lungo periodo. L’azienda è infatti chiamata a ragionare e pianificare l’intera politica distributiva, della quale la scelta del canale è solo una delle innumerevoli componenti. Il ruolo delle nuove tecnologie diventa fondamentale, portando una vera e propria rivoluzione nella catena del valore all’interno dell’impresa e nelle strategie di distribuzione commerciale in generale. Non solo come le nuove tecnologie aprono ambiti di nuove opportunità per le imprese che se ne servono come base delle proprie strategie competitive, ma è interessante notare, e sottolineare, come siano anche in grado di innescare una molteplicità di dinamiche virtuose su più dimensioni dell’agire organizzativo-aziendale. È proprio questa trasversalità che rende le nuove tecnologie un fattore strategico sul quale le imprese sono chiame a puntare e investire, anche si tratti di un investimento di medio lungo periodo.Stando ad una ricerca condotta da Netcomm, l’osservatorio sul commercio elettronico, nei primi due mesi del 2014 il fatturato italiano dell’abbigliamento online è cresciuto dell’80% (pari a 73 milioni di euro). La Rete si conferma uno dei canali preferiti dagli italiani per fare shopping. Un boom che non stupisce se si considera che in due anni il numero degli acquirenti su internet è quasi raddoppiato, da 9 a 16 milioni di persone, oltre la metà dei 30 milioni di italiani che navigano su internet. Di questi, negli ultimi dodici mesi, 3,3 milioni di nuovi clienti hanno concentrato le proprie spese su abiti e accessori. La nostra posizione arretrata rispetto alla media europea ed extraeuropea rimane, ma in questo capitolo viene analizzata la forza con la quale l’e-commerce ha iniziato ad imporsi come tipologia di acquisto per gli utenti e come vera leva di business per le imprese. Il Web viene diventa il canale in grado di soddisfare tutti i gusti e i desideri del consumatore, in cui è facile trovare ogni tipo di prodotto e, soprattutto in un periodo di forte crisi come quello attuale, un vantaggio innegabile per la possibilità di comparare prezzi e scegliere quelli più a buon mercato, comprare e poi eventualmente restituire il prodotto con la garanzia di essere rimborsati.

La ricerca è stata realizzata all’interno del Piano Fondimpresa Formatex 2013, a valere sull’AVS/118/12.

 

Scarica il documento
Competenze

,

Postato il

novembre 8, 2016

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi